Logo di Utifar
Editoriale
01 febbraio 2012
di Eugenio Leopardi
Rif. rivista N. 1 - Gennaio - Febbraio 2012
UTIFAR VUOLE GUARDARE AL FUTURO

Lo scorso 24 gennaio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il cosiddetto "crescItalia ". è un decreto che per la parte attinente la farmacia non consideriamo certamente produttore di crescita per il Paese e comunque ci sembra di difficile applicazione e troppo penalizzante per l'attuale sistema farmacia. Ci auguriamo che, nel corso del dibattito parlamentare, possano essere superate le incongruenze contenute nel decreto pubblicato. Ci riferiamo anzitutto alle aggregazioni tra farmacisti finalizzate alla somma dei titoli; e alla riproposizione di un concorso che, così come è strutturato, non è mai riuscito ad essere uno strumento rapido ed efficace. Ma anche alla liberalizzazione degli orari che richiederebbe una qualche forma di regolamentazione. Per non parlare del comma del decreto che prevede, extra quorum, l'apertura di farmacie in luoghi di grande affluenza di pubblico. Tale previsione presenta evidenti criticità sia per quanto riguarda la tipologia di questi nuovi esercizi, sia per i soli 200 metri di distanza previsti dalle farmacie già esistenti. Ci auguriamo che il Parlamento accolga le istanze che verranno presentate dalla categoria e che, di conseguenza, la nuova legge possa essere corretta nelle sue contraddizioni. Tuttavia, la sostanza del decreto è un fatto certo con il quale occorre confrontarsi e che sicuramente determinerà un aumento del numero delle farmacie. Questo aspetto dovrà rappresentare un punto di forza per iniziare una battaglia finalizzata a ricostruire due pilastri fondamentali per il buon funzionamento del servizio farmacia:la sua immagine e la sostenibilità economica. Occorre anzitutto riportare nuovamente i farmaci in farmacia, perché è attraverso la loro dispensazione che si può iniziare a recuperare credibilità e immagine. A tale fine, nel corso dei prossimi mesi, Utifar cercherà di portare all'evidenza tutti gli "aspetti oscuri" che circondano la spesa ospedaliera: un settore che è ulteriormente destinato a crescere nel corso dei prossimi anni. Vogliamo dimostrare con forza che la distribuzione dei farmaci in farmacia rappresenta un vantaggio certo per il cittadino e, al contempo, una garanzia per lo Stato nell'ottica del risparmio. L'immagine della farmacia dovrà crescere anche attraverso un'offerta di qualità tesa a valorizzare tutti i comparti presenti in farmacia. Già dal prossimo numero di Nuovo Collegamento, proporremo " una serie di speciali " che, partendo dal settore della veterinaria, forniranno ai lettori utili strumenti per implementare i diversi reparti. Inoltre, con iniziative di vario genere, affiancheremo i soci nella gestione di ciascun reparto. Il terzo punto sul quale occorre lavorare è dimostrare al cittadino che la farmacia è un servizio reale per la tutela della salute. In quest'ottica, stiamo lavorando per offrire alle farmacie una serie di iniziative di comunicazione rivolte al pubblico e mirate a creare un rapporto diretto e di fiducia con il cittadino. Queste azioni periodiche saranno proposte attraverso le farmacie Utifar e le farmacie di tutte le associazioni che vorranno aderire al nostro progetto.

Articoli
Voden - Interno
medybox
aboca interno
Registrati alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime novità e aggiornamenti dal nostro team.

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri