Logo di Utifar
Editoriale
03 maggio 2023
di Eugenio Leopardi
Rif. rivista N3 NUOVO COLLEGAMENTO 2023
NON E' SUCCESSO TUTTO PER CASO

Finalmente, possiamo dire che iniziamo ad affrontare gli incontri e i convegni tra colleghi con maggiore serenità.
Dopo diversi mesi, possiamo finalmente dire che le riunioni online sono una nostra scelta e non ci sono imposte dall'emergenza.
Personalmente, è con questo spirito che affronto Cosmofarma 2023, rinnovando il piacere di stringere le mani a colleghi con cui ho condiviso brevi o lunghi periodi della mia vita professionale.
Oggi abbiamo davanti un periodo importantissimo per la nostra professione: dobbiamo consolidare una professionalità e una presenza sul territorio che ci rendono unici, come professionisti sanitari.
Questo consolidamento si basa su alcuni pilastri solidi: un ministro della Salute che vuole territorializzare sempre di più il Ssn; un'immagine della farmacia riconosciuta da tutti come presidio sanitario al servizio del cittadino; e un esercito di professionisti che con una forte dote di resilienza hanno saputo adattarsi alle nuove necessità dettate dall'emergenza. Ora, spetta a noi dimostrare che non è successo tutto per caso, che noi, da più di 600 anni, siamo al servizio del cittadino, costruendo le nostre competenze sulle mutanti esigenze della società. Su queste basi, siamo pronti ad affrontare tutte le nuove sfide del futuro. Per farlo, occorre adattare la struttura della farmacia razionalizzando gli spazi, in modo da comprendere anche un'area servizi, dove questo è possibile, o individuando un'area esterna dove poterli eseguire.
Bisogna rafforzare le nostre competenze e creare un team in farmacia, che operi per l'affermazione di una professione che riesce ad intercettare le esigenze sanitarie dei cittadini, prestando sempre più attenzioni alle categorie che hanno meno possibilità di spostarsi sul territorio.
Per fare tutto questo, ritengo che bisogna anche investire, ricorrendo a risorse proprie o utilizzando finanziamenti esterni. In entrambi i casi, bisogna passare attraverso un business plan preciso e puntuale, che rispetti la sostenibilità dell'azienda.
Inoltre, nel caso in cui si avesse bisogno di capitali esterni, bisogna presentarsi ad un istituto bancario con i conti in ordine.
Utifar sarà presente a Cosmofarma, oltre che come partner dell'organizzazione, con un convegno che si svolgerà venerdì 5 maggio alle ore 12, che riteniamo di particolare interesse, visto che si affronteranno proprio i temi inerenti la gestione dell'impresa farmacia anche dal punto di vista economico e finanziario.
Utifar ha voluto mettere a confronto il modo di leggere un bilancio da parte di un commercialista con il modo di interpretarlo che adotta un istituto bancario, indicando altresì ai colleghi quali sono i valori dSalvaa monitorare, ed eventualmente da correggere, per essere certi di condurre un'azienda sana e sostenibile. Tutto questo lo faremo con stimati professionisti, che ci accompagneranno in questo percorso. Gli stessi temi, peraltro, saranno approfonditi nella formazione di Utifar Estate della quale troverete le indicazioni all'interno della rivista. Mi auguro di incontrarvi per i corridoi di Cosmofarma, dove spero troverete le risposte utili a rendere la farmacia e, soprattutto, la nostra professione sempre più forte.

Articoli
Voden - Interno
medybox
aboca interno
Registrati alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime novità e aggiornamenti dal nostro team.

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri