Logo di Utifar

Utifar

I VOLONTARI DI ROMA PER LA PREVENZIONE  DEL CARCINOMA  DEL COLON RETTO
Lo scorso 23 marzo, nell’ambito del mese della prevenzione del carcinoma del colon retto, l’associazione Farmacisti volontari per la Protezione Civile di Roma, ha organizzato una giornata di sensibilizzazione della popolazione sulla prevenzione del carcinoma al colon retto tramite screening di massa per la diagnosi precoce del tumore.

L’evento ha avuto luogo all’interno di un per importante centro commerciale di Roma ed è stato reso possibile dalla collaborazione con  ASL Roma 2 e ASL Roma 3, Regione Lazio, FederfarmaRoma e Ordine dei Farmacisti di Roma.
Come ci ha raccontato Alessandra Maltese, presidente dell’Associazione Farmacisti Volontari per la Protezione Civile di Roma, “i kit per la rilevazione domiciliare del sangue occulto nelle feci sono stati distribuiti gratuitamente alla popolazione di età compresa tra i 50 e i 74 anni, raccomandando ai cittadini di riconsegnare la provetta nella farmacia di fiducia più vicina alla propria abitazione e spiegando che, grazie a questo semplice test che non richiede alcuna preparazione specifica da parte dell’utente è possibile intervenire precocemente e tempestivamente prima che una lesione della mucosa intestinale possa evolvere da benigna a maligna”.
“La grande differenza che si vuole far notare - ha aggiunto Maltese - è che fino a poco tempo fa questa indagine era offerta tramite invito cartaceo domiciliare, con il quale il paziente doveva recarsi prima in ASL a ritirare il kit, poi eseguire il prelievo domiciliare, successivamente recarsi di nuovo in ASL per la riconsegna del kit”.

Con le precedenti modalità, in effetti, l’aderenza alla campagna era risultata molto bassa. Grazie all’intervento delle farmacie, la procedura si è snellita notevolmente ed ha reso più accessibile e pratico il percorso di screening.
“Il programma per il prossimo anno - ha concluso Maltese - è quello di aumentare ancora di più la diffusione della campagna a livello nazionale con il coinvolgimento di tutte le sezioni regionali dei Farmacisti Volontari per la Protezione Civile. Un grande sforzo per la comunità che rafforza e valorizza il concetto di farmacia dei servizi”.

FARMACISTI VOLONTARI: NASCE ANCHE LA SEZIONE DI EMILIA ROMAGNA

La grave alluvione verificatasi in Emilia Romagna lo scorso maggio ha rappresentato la spinta decisiva per costituire la sezione regionale dell’Associazione Nazionale Farmacisti Volontari per la Protezione Civile. 

Fortemente voluta da tutti gli Ordini dei Farmacisti delle province emiliano-romagnole, questa nuova sezione è la dimostrazione di come la collaborazione e la comune volontà d’azione possano portare ad iniziative importanti in tempi rapidi.

Operando sotto il coordinamento della Protezione Civile, l’Associazione Farmacisti Volontari dell’Emilia-Romagna sarà a disposizione delle istituzioni della Regione per rispondere alle necessità del territorio in caso di nuove emergenze, garantendo la dispensazione di farmaci e servizi sanitari a chiunque ne abbia bisogno.

L’Associazione si aggiunge alle altre tredici sezioni presenti sul territorio nazionale, andando così a potenziare la rete delle strutture territoriali di volontariato promossa dalla Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (FOFI) nel 2009, a seguito dell’esperienza maturata dai farmacisti volontari durante le operazioni di soccorso alle popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo.

Come si legge nel comunicato stampa della Fofi, la nascita di una sezione regionale in rappresentanza dei farmacisti volontari di tutte le province dell’Emilia-Romagna è stata accolta con grande soddisfazione da Enrica Bianchi, presidente dell’Associazione Nazionale Farmacisti Volontari per la Protezione Civile. 
“Da oggi - ha dichiarato Enrica Bianchi - la grande famiglia dei farmacisti volontari espande la propria presenza sul territorio regionale dove è attiva già da tempo la sezione provinciale di Reggio Emilia guidata dal presidente Giuseppe Febbranti, che non ha mai fatto mancare il suo supporto nelle situazioni di emergenza, rappresentando un esempio per tanti colleghi”.

 

Voden - Interno
medybox
aboca interno
Registrati alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime novità e aggiornamenti dal nostro team.

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri