Logo di Utifar
31 agosto 2007
di
Rif. rivista Agosto - 2007
Farmaci da banco per la dispepsia
I sintomi di questo disturbo spaziano dalla digestione lenta al reflusso gastroesofageo, dando luogo a sensazioni di pesantezza, malessere e, talvolta, dolore

Gli inglesi sono soliti chiamarla "indigestion", termine che meglio di altri indica l'insieme dei disturbi conseguenti ad un imperfetto processo digestivo. Da noi si usa più spesso chiamarla "dispepsia" o "ernia iatale", ma la situazione non cambia: si tratta comunque di un insieme di sintomi di natura molto diversa tra loro, come il bruciore di stomaco, il reflusso, la nausea e la formazione di gas nell'intestino. Ciò che accomuna una così diversa varietà di sintomatologie è lo stato di malessere, accompagnato dalla netta sensazione che all'origine del problema vi sia un rallentamento dello svuotamento gastrico. Il cliente è quindi portato ad autodiagnosticare il proprio disturbo. Spesso viene chiesto consiglio al farmacista che può suggerire i farmaci per l'automedicazione più appropriati contro i sintomi riportati. E' poi importante che vengano indagate le abitudini alimentari e, nel caso queste non siano corrette, va consigliato di modificarle. Quando il disturbo si frequenta regolarmente, è invece opportuno suggerire il ricorso al medico, anche per monitorare l'eventuale presenza di altre patologie, come l'ulcera gastrica, che talvolta possono presentare una sintomatologia simile alla dispepsia...

Voden - Interno
medybox
aboca interno
Registrati alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime novità e aggiornamenti dal nostro team.

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri